Premio Ischia 2000

Da Negombo.

[modifica] L'evento

"Un riconoscimento a chi ha ricercato e raccontato, nell’arco di un’intera carriera, la propria verità attraverso i mezzi di comunicazione di massa. Un premio per Ischia che rappresenta da sempre un crocevia tra culture diverse, un ponte tra la tradizione culturale europea e quella del Mediterraneo." Così scriveva Giuseppe Valentino quando trent’anni fa diede vita alla prima edizione del Premio Ischia. E la manifestazione é sempre rimasta fedele allo spirito di allora: in trent’anni ha seguito lo snodarsi delle cronache dell’informazione crescendo di pari passo con lo sviluppo di una società in cui la comunicazione ha un ruolo sempre maggiore. E la testimonianza di questo impegno è rappresentata dall’albo d’oro in cui figurano i principali protagonisti dell’informazione italiana ed internazionale degli ultimi tre decenni. Nasce nel 1980 per iniziativa di Giuseppe Valentino, giornalista ischitano innamorato della sua isola. Un amore fattivo, ricco di prospettiva. Se infatti, fin dagli inizi, il Premio ha voluto sottolineare l’importanza della stampa di informazione attribuendo riconoscimenti alle sue firme migliori, al valore professionale ed etico dei giornalisti prescelti, ha anche voluto attirare l’attenzione sul luogo-palcoscenico della premiazione, Ischia. Si è distinto in questi anni per un’intensa attività culturale rivolta prevalentemente al giornalismo e al rapporto tra il mondo dell’informazione e gli altri settori della cultura e dell’economia.


[modifica] In questa edizione

Il Premio Internazionale va all’italiano Paolo Mieli, premiato insieme a Lietta Tornabuoni della carta stampata, Clemente Mimun per la TV, Pasquale Borgomeo per la radio, Damiano Iovino per le agenzie di stampa. I riconoscimenti speciali furono assegnati alla carriera a Gaetano Afeltra e alla memoria a Paolo Frajese. Allo spettacolo intervengono: Samuele Bersani, Arbore, Ron, Dirotta su Cuba, Bruno Filippini, Kid e le Chocolat.

[modifica] Testimonial di Gaetano Afeltra (Premio Ischia 2000)

Nata con la camicia, si potrebbe dire, per questa manifestazione baciata dalla fortuna di svolgersi su una delle isole più belle del Mediterraneo. Il premio, in questo caso, è nel fatto stesso di trovarsi a Ischia, storditi dai suoi profumi, dagli incanti di panorami che mutano a ogni svolta dei sentieri che si arrampicano su per i suoi colli verdeggianti.

In una cornice festante, una gioia da vedere e ascoltare: belle presentatrici, affascinanti modelle, canzoni alla moda in un’atmosfera di mondanità per rendere omaggio alla “festeggiata” numero uno: l’informazione giornalistica, la comunicazione capace di superare le frontiere – geografiche, politiche, culturali, mentali – per fare dell’universo dei lettori di giornali una grande comunità di cittadini del mondo.

Strumenti personali
Namespace
Varianti
Azioni
navigazione
modifiche
Strumenti